Il massaggio linfodrenante e i suoi benefici: ottimo contro cellulite, gonfiore e inestetismi

linfo manuale.jpgL'apparato circolatorio linfatico è costituito da un complesso sistema di vasi che ha lo scopo di drenare i fluidi dallo spazio interstiziale dei tessuti al torrente circolatorio. Al suo interno circola la linfa, un tessuto connettivo specializzato costituito dal liquido interstiziale, da linfociti e da macrofagi. Essa circola nei vasi linfatici, attraversa i linfonodi, che ne controllano e ne modificano la composizione, per riversarsi infine nel sistema venoso tramite i collettori linfatici principali.

Un po' di storia sulle origini del linfodrenaggio

All'inizio degli anni Trenta i coniugi danesi Emil e Astrid Vodder lavoravano come fisioterapisti a Cannes, sulla Costa Azzurra. Un gran numero dei loro pazienti proveniva dall'umida e fredda Inghilterra. La maggioranza di essi lamentava malattie infettive croniche delle vie respiratorie superiori ed era attratta dal clima soleggiato del Mediterraneo. Ciò che più sorprendeva E. Vodder è che in tutti si potessero palpare alcuni linfonodi del collo gonfi e duri. Intuitivamente gli venne l'idea che un massaggio leggero di questi gangli avrebbe migliorato lo stato di salute di quei pazienti cronici, cosa che fu ampiamente confermata dalla pratica. In realtà massaggiare linfonodi gonfi é controindicato, mentre non lo è nella maggioranza delle affezioni di tipo cronico, dove la palpazione gangliare non risulta dolorosa. I coniugi Vodder si dedicarono allora ad approfondire le possibilità del nuovo tipo di massaggioda loro ideato, creando cosi ciò che oggi chiamiamo 'Drenaggio Linfatico Manuale' (DLM) ovvero'Linfodrenaggio'.

Trattamenti del massaggio linfodrenante

ll DLM ha un ottimo effetto antiedematoso e si hanno perciò eccellenti risultati nel trattamento di:

  • Edemi linfatici, primari e secondari (vengono trattali con successo i linfedemi primari degli arti Inferiori e il linfedema secondario dell'arto superiore dopo mastectomia).
  • Edemi linfatici idiopatici che si verificano ad esempio durante il periodo mestruale, durante la gravidanza (ristagno venoso delle gambe ) o a seguito di una prolungata stazione eretta, con il caldo, ma anche dopo interventi di safenectomia o sclerosanti sulle varici. 
  • Edemi locali post-traumatici che si possono verificare in seguito  a rimozione di apparecchi gessati, di ematomi, lacerazione delle fibre muscolari, distorsioni, lussazioni articolari, sindrome di Sudeck ecc.
  • Edemi locali post-chirurgici che si formano in seguito a Interventi chirurgici di ogni tipo.

Tecnica e benefici del linfodrenaggio

Le manovre del drenaggio linfatico manuale secondo la scuola di Vodder sono effettuate seguendo traiettorie circolari e spirali. Sono caratterizzate da una fase di pressione e da una di rilasciamento. Le pressioni variano a seconda del tipo di edema e della zona da trattare, ma in genere constano di manovre leggere, sufficienti a generare uno spostamento dei piani cutanei superficiali rispetto a quelli sottostanti. Nei casi in cui sia necessario viene effettuato oltre al linfodrenaggio un bendaggio per mantenere i benefici ottenuti in terapia.
L'obiettivo principale del linfodrenaggio manuale è quello di ridurre l'edema. La ripetizione di manovre specifiche stimola infatti l'automatismo muscolare dei vasi linfatici e la conseguente contrazione dura generalmente alcune ore, assicurando un effetto drenante dei liquidi stagnanti interstiziali. Con un trattamento protratto per diversi mesi si può ottenere un notevole incremento della capacità di trasporto linfatico, dovuto soprattutto alla formazione di nuove anastomosi a livello della micro circolazione linfatica.

A cura di Laura Polli (fisioterapista Fisiomedical Caravaggio)

Bibliografia
lariabilitazionereumatologica.org
Arcobaleno85.com
drenaggio linfatico manuale    F. Vinas

Richiedi Informazioni

Chiama il centralino di Fisiomedical Caravaggio per richiedere le informazioni di cui hai bisogno, oppure scrivi un'email all'indirizzo di seguito indicato:
06-5940940

News

Ossigeno-ozono terapia para-vertebrale nel trattamento dell'ernia del disco

11-03-2019

L'Ossigeno-Ozono Terapia para-vertebrale rappresenta il più efficace approccio conservativo nella cura dei dolori conseguenti a conflitto disco-radicolare. In... continua

Il massaggio linfodrenante e i suoi benefici: ottimo contro cellulite, gonfiore e inestetismi

25-01-2019

L'apparato circolatorio linfatico è costituito da un complesso sistema di vasi che ha lo scopo di drenare i... continua

Lombalgia e dolore lombare: cause, sintomi e terapia

4-12-2018

Il Low Back Pain (lombalgia) viene definito come dolore e/o limitazione funzionale compreso tra il margine inferiore dell'arcata... continua