Ossigeno-ozono terapia para-vertebrale nel trattamento dell'ernia del disco

ozonoterapia.jpgL'Ossigeno-Ozono Terapia para-vertebrale rappresenta il più efficace approccio conservativo nella cura dei dolori conseguenti a conflitto disco-radicolare. In tale tipo di patologia, come nel caso della cervicobrachialgia e della lombosciatalgia, il dolore è conseguente, nel 95% circa dei casi, all'irritazione del nervo da parte dell'edema infiammatorio provocato da un'ernia o da una protrusione discale, a cui si somma, generalmente, anche un dolore da contrattura muscolare riflessa. In una percentuale minore di casi il dolore è conseguenza del contatto diretto tra ernia e nervo.

È soprattutto nella forma più frequente che le infiltrazioni di Ossigeno-Ozono esplicano il maggior potenziale terapeutico: nella nostra casistica personale, raccolta a partire dal 2007 ad oggi e composta da centinaia di casi, il dolore lombosciatalgico inizia a diminuire già dalla quarta seduta, per poi ridursi progressivamente durante le sedute successive, fino ad un miglioramento medio di intensità del dolore pari al 90%, presente in una percentuale di pazienti che oscilla tra 88 e 95%.

I meccanismi d'azione dell'Ossigeno-Ozono sono di varia natura:

  • anti-infiammatorio: l'infiltrazione paravertebrale di Ossigeno-Ozono determina un incremento del numero e di attività dei globuli bianchi, con effetti di attivazione e risoluzione del processo infiammatorio. L'edema infiammatorio diminuisce, liberando il nervo dall'irritazione.
  • azione sul micro-circolo: l'Ossigeno-Ozono modifica la membrana dei globuli rossi, rendendoli più deformabili, ed incrementando l'ossigenazione locale
  • azione decontratturante: anche le contratture muscolari riflesse si giovano dell'infiltrazione locale di Ossigeno-Ozono. In questo modo la terapia agisce su tutti i meccanismi di insorgenza del dolore.

Il protocollo da noi utilizzato prevede cicli di 8-16 sedute, mediamente 12 sedute, con un dosaggio a crescente concentrazione di Ozono, a partire da 17 microgrammi/ml, incrementando di 1 microgrammo/ml ogni seduta. Durante ogni seduta vengono eseguite due infiltrazioni bilaterali, a livello del segmento interessato dalla patologia erniaria, dopo valutazione delle immagini RMN, ed a livello superiore. Le prime 6 sedute sono bisettimanali, mentre dalla settima in poi monosettimanali.

Il nostro protocollo prevede, inoltre, l'utilizzo di terapie sinergiche del dolore, quali l'agopuntura, l'elettro-agopuntura e l'auricoloterapia, per ottimizzare e rinforzare l'effetto delle somministrazioni di Ossigeno-Ozono. Infine la riarmonizzazione delle catene miofasciali, tramite l'approccio rieducativo, riabilitativo e posturologico, è finalizzato a scongiurare, o perlomeno a ridurre la probabilità, che il paziente incorra in recidive di infiammazione disco-radicolare.

Richiedi Informazioni

Chiama il centralino di Fisiomedical Caravaggio per richiedere le informazioni di cui hai bisogno, oppure scrivi un'email all'indirizzo di seguito indicato:
06-5940940

News

Ossigeno-ozono terapia para-vertebrale nel trattamento dell'ernia del disco

11-03-2019

L'Ossigeno-Ozono Terapia para-vertebrale rappresenta il più efficace approccio conservativo nella cura dei dolori conseguenti a conflitto disco-radicolare. In... continua

Il massaggio linfodrenante e i suoi benefici: ottimo contro cellulite, gonfiore e inestetismi

25-01-2019

L'apparato circolatorio linfatico è costituito da un complesso sistema di vasi che ha lo scopo di drenare i... continua

Lombalgia e dolore lombare: cause, sintomi e terapia

4-12-2018

Il Low Back Pain (lombalgia) viene definito come dolore e/o limitazione funzionale compreso tra il margine inferiore dell'arcata... continua