La sciatalgia o anche detta "sciatica" è un'infiammazione del nervo sciatico, che parte dalla zona del tratto lombo sacrale della colonna vertebrale, attraversa vari muscoli, passa per il bacino e corre lungo la coscia, per poi dividersi in due rami (nervo tibiale e nervo peroniero comune) all'altezza del poplite, cioè la parte anatomica che sta dietro al ginocchio.

Dunque il nervo sciatico attraversa l'innervazione di tutta la gamba, per tale ragione quando è indfiammato il dolore riculta essere così esteso.

I sintomi della sciatalgia:

  • mal di schiena nella zona lombare molto forte;
  • dolore al gluteo e nella parte posteriore della coscia, che si irradia lungo tutta la gamba fino al piede;
  • bruciore e formicolio (parestesie);
  • crampi muscolari e sensazione di cedimento della gamba;
  • aumento del dolore in alcune posture, per esempio quando si sta a lungo seduti

I sintomi risultano inoltre più intensi e più forte il dolore, tanto più il nerso risulta essere compresso 

Le cause della sciatalgia

Cause della sciatica possono risultare anche dei fattori di predisposizione o cattive abitudini o stili di vita, ad esempio: età, sovrappeso, fumo (che inibisce il circolo e microcircolo sanguigno, con conseguenze sulla colonna vertebrale), traumi o eccessivi sforzi fisici (quali il sollevamento di pesi in modo scorretto), cattiva postura.

Nella maggior parte dei casi la compressione delle radici del nervo sciatico è legata ad una compressione dei dischi vertebrali che ha portato alla presenza di un'ernia, cioè una fuoriuscita del nucleo di un disco intervertebrale che può spingere sulle radici dei nervi. Oltre all'ernia del disco, quale causa principale, la sciatica colpisce anche in caso di artrosi: infatti l'avanzare dell'età può portare alla formazione di escrescenze ossee (osteofiti) nella zona lombo sacrale, dove passano le radici del nervo sciatico, causandone l'infiammazione ed il conseguente dolore. Quando la causa della sciatalgia è l'artrosi, lo specialista potrebbe proporre l'inserimento di un dispositivo spaziatore tra i processi spinosi della colonna vertebrale. Si tratta di un intervento mini-invasivo che consente di liberare il nervo dalla pressione esercitata dall'osteofita.

Ci sono patologie, infine, che possono simulare i sintomi di una sciatalgia, nelle donne in gravidanza, ad esempio, l'aumento del peso ed i fisiologici cambiamenti posturali possono portare alla comparsa di sciatalgia.

Terapia per la sciatalgia

Di solito la sciatalgia si affronta nella fase acuta con riposo e terapie farmacologiche, che possono comprendere antinfiammatori ed antodolorifici. Una volta attenuato il dolore, è possibile procedere con la fisioterapia, che ha lo scopo di correggere la postura e ridurre la sintomatologia.

Nei casi in cui farmaci e fisioterapia non bastassero, il medico potrebbe suggerire il ricorso all'ozonoterapia, che ha lo scopo di miorilassare la zona lombo-sacrale e ridurre la compressione del nervo. 

Richiedi Informazioni

Chiama il centralino di Fisiomedical Caravaggio per richiedere le informazioni di cui hai bisogno, oppure scrivi un'email all'indirizzo di seguito indicato:
06-5940940

News

Tomografia Elettrolitica Extracellulare

29-07-2020

Il Tomeex, o Tomografia Elettrolitica Extracellulare, è un dispositivo medico diagnostico non invasivo che valuta i processi infiammatori... continua

La sindrome del Tunnel Carpale

15-07-2020

La sindrome del Tunnel Carpale è una neuropatia da intrappolamento progressivo del nervo mediano. Anatomia essenziale Il polso... continua

L'Epicondilite

9-07-2020

L'epicondilite è stata rinominata ultimamente "Epicondilalgia" poichè si tratta di un disturbo degenerativo muscolo-tendineo dell' apparato estensore... continua